Lagalla: “Palermo pulita sarà la mia ossessione”

Covisan-Almaviva, Lagalla: “Governo riattivi tavolo sulla vertenza”
25 Maggio 2022
Dalla Noce a Borgo Nuovo, il reportage dell’Ansa con Lagalla
29 Maggio 2022

Lagalla: “Palermo pulita sarà la mia ossessione”

“Apprezzo l’iniziativa dell’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, dell’istituzione di un comitato tecnico per condividere gli sviluppi del sistema rifiuti. In sinergia con la Regione Siciliana, farò di Palermo una città pulita. Sarà questa la mia ossessione da sindaco”. Così il candidato sindaco di Palermo del centrodestra Roberto Lagalla, a margine del tour in camper nel quartiere di Borgonuovo, dove ha visitato tra l’altro alcune discariche abusive.
“Il ciclo dei rifiuti – continua – va rivisto in tutta la sua interezza: innanzitutto semplificando la raccolta differenziata ma anche promuovendo, facilitando e premiando un maggiore riciclo dei rifiuti, inclusi quelli derivanti dalla demolizione degli edifici. Semplificare la raccolta significa avviarla lì dove non c’è, chiedendo ai cittadini di separare l’umido dal solido e affidando quest’ultimo a nuovi e più adeguati sistemi di separazione a Bellolampo, nel rispetto di un approccio remunerativo e circolare. Anche su questo le interlocuzioni con la Regione sono già iniziate”.
“Poi – sottolinea Lagalla – meno tasse a chi ricicla. Chi conferirà, in apposite aree ecologiche, i rifiuti adeguatamente separati potrà godere di una riduzione della bolletta Tari. È mia intenzione, inoltre, portare a compimento il potenziamento del personale Rap, così come previsto dal Piano sul fabbisogno dell’azienda. Le assunzioni programmate saranno portate a termine. Ma la vera svolta riguarda il decentramento delle competenze alle circoscrizioni. Il Comune deve assumersi l’onere del controllo rispetto a quanto programmato dalle amministrazioni territoriali. Le quali devono essere investite di funzioni maggiormente operative in materia di manutenzione ordinaria, aggregazione sociale, cura del verde e disbrigo di funzioni amministrative”, conclude.

Comments are closed.

Privacy Policy Cookie Policy